L’inefficacia del NON

“Non fare questo!”

“Non fare quello, altrimenti…!”

“Non pensarci nemmeno!”


Frasi efficaci?

Mmm…  Se ti dicessi “Non pensare al barattolo di Nutella” oppure “No! Oggi niente gelato!” la tua mente cosa penserebbe?

“Nutellaaaaa!!!”

“Gelatooo!!!”


Il nostro linguaggio è culturalmente ingabbiato nei NO, nei NON, nella privazione, nel “andare via da...”.

Ma questo tipo di linguaggio non è particolarmente efficace. Anzi! Spesso ottiene il risultato esattamente opposto a quello desiderato:


  1. 1.   Stimola curiosità, interesse, desiderio verso il proibito.


  1. 2.   Crea frustrazione in tuo figlio che non può soddisfare il proprio desiderio di “disobbedire” e in te che ti senti non ascoltato.












  1. 3.Crea disorientamento. Viene chiusa una strada, un’opzione, ma non ne viene aperta un’altra. Immagina questo: stai guidando in autostrada per andare nella città dove hai pianificato. Ma, tutto ad un tratto, appare un cartello “lavori in corso, uscita obbligatoria”. Ok, va bene. Anche se infastidito, accetti di poter percorrere una strada alternativa. Ti aspetteresti di vedere i cartelli gialli, con le indicazioni delle deviazioni da seguire. Nessun cartello. Interroghi il navigatore. Ma il navigatore ti risponde “nessuna strada disponibile”. Nessuna Statale, nessuna Provinciale, niente di niente. Come ti senti? Tranquillo, sicuro, sereno o un po’ in panico?


Prova a trasformare i tuoi:

-    “non correre” in “cammina pure”

-    “non urlare” (magari detto urlando) in “parla sottovoce” (sussurrando)

-    “non bere tutta quella Coca Cola” in “che buona quest’acqua!”

-    “non puoi” in “quali altre opzioni hai?

-    …


Come dice John Grinder, la PNL non è fatta per togliere possibilità, ma per aumentare il numero delle opzioni. Se tuo figlio ha una sola opzione e questa viene negata con un bel NO, NON, EVITA DI... si sentirà in un vicolo cieco. Se avrà invece accesso a più opzioni di qualità, sceglierà automaticamente quella migliore per sé.  Le vecchie opzioni, quelle meno funzionali, non dovranno neanche essere negate. Semplicemente passeranno in secondo piano come meno attraenti.



La strategia di vietare è poco funzionale. Occupati piuttosto di aumentare i gradi di libertà.



Vicenza, 16 agosto 2016

Andrea Zardi

Milena Meggiorin


Articoli correlati:

  1.     Figli: il no positivo

  2.     Sposta il focus di tuo figlio

LSA

Learning Strategies Academy

0444.041090

342.8056575

Studiare
con strategie
vincenti
STRATEGIE_DI_APPRENDIMENTO.html
Strategie
per
Genitori AIUTA_TUO_FIGLIO_A_SVILUPPARE_LE_SUE_CAPACITA.html
PNL
e
CoachingPNL_PROGRAMMAZIONE_NEURO_LINGUISTICA_CORSI.html
CHI SIAMOCHI_SIAMO.html
CONFERENZEPNL_CONFERENZE.html
CORSIPNL_CORSI.html
CONTATTICONTATTI.html
LSSTRATEGIE_DI_APPRENDIMENTO.html
BLOGBLOG.html
PNLPNL_PROGRAMMAZIONE_NEURO_LINGUISTICA_CORSI.html
J. GRINDERPNL_John_Grinder.html